• cookingwiththehamster

Ramen Misoya (CLOSED)

A pochi passi dal cuore di Brera c’è un ramen bar curato e piuttosto elegante in via Solferino 41. Si tratta di Ramen Misoya, prima apertura italiana di uno dei tanti fortunatissimi ramen bar presenti un po’ in tutto il mondo.


A Milano ha aperto i battenti a dicembre 2016 ed il ramen proposto ha avuto subito molto successo. Si tratta del primo locale della catena a comparire in Europa dopo le oltre 100 sedi sparse in Giappone, Thailandia, Stati Uniti e Canada — i locali di New York e Montreal, tra l’altro, sono comparsi nella Guida Michelin. Qui, come è facile intuire, l’ingrediente principale è il miso. Si tratta della celebre pasta di soia ottenuta dalla fermentazione della stessa con sale, cereali e koji (il fungo Aspergillus Oryza). E’ un prodotto comune in molte ricette tradizionali nipponiche, creato negli anni ’60 a Sapporo, città principale dell’Hokkaido (l’enorme isola nel freddo nord del Giappone). Proprio qui le temperature rigide fanno sì che vi sia la necessità di mangiare un ramen dal brodo più denso e corposo e non a caso proprio il miso ramen è tipico di questa zona. Da Ramen Misoya è possibile dunque gustare sia il più comune Tokyo ramen, dal gusto più leggero e delicato, ma ovviamente anche il miso ramen di Hokkaido, saporito e denso. Le ricette dei ramen proposti sono opera dello chef di Tokyo Kenji Kuono, che costantemente realizza un’opera di supervisione di tutti i locali della catena per controllare gli standard di qualità. Eccellenza riscontrabile anche e soprattutto nella materia prima, dato che proprio il miso viene importato direttamente dal Giappone.


Il ramen qui proposto presenta un base comune di pasta di soia fermentata (miso), zuppa a base di alga, pollo e maiale, topping di carne di maiale macinata, germogli di soia e cipollotti. Successivamente è possibile scegliere tra la ricetta di Hokkaido e quella di Tokyo. A completare il ramen si possono aggiungere degli extra topping: fette di chashu fatto in casa, uovo marinato con miso, noodles, naruto, alga nori, menma e salsa piccante di miso. Vi è anche la possibilità di scegliere il ramen vegetariano (realizzato con brodo di miso e kelp — un tipo di alga, noodles, germogli di bambù, mais, verze e carote), il goma miso soba (noodles con salsa coma miso, carne macinata al miso, peperoni marinati, funghi e rucola), yakisoba, miso tan tan ramen e goma miso hiyashi (entrambi questi ultimi due in versione fredda). Sono presenti anche alcuni antipasti: edamame, hiyayakko goma miso (tofu crudo con salsa di sesamo al miso), takoyaki, gyoza (sia di carne che di verdura) e karaage. La carta dei dolci comprende gelato al matcha, dorayaki con panna e matcha, sorbetto allo yuzu e mochi ripieno di gelato. Interessante è sicuramente la carta del beverage: è infatti presente l’Highball, diffusissimo drink in Giappone e qui unico riconosciuto da Suntory. Sono presenti cocktail (tra cui quelli a base di Midori, Umeshu e Calpis), birra giapponese, vini italiani, soft drinks, gin giapponesi, shochu e sakè.


© Cookingwiththehamster


Hokkaido ramen | © Cookingwiththehamster
Tokyo ramen | © Cookingwiththehamster
Gyoza | © Cookingwiththehamster
Takoyaki | © Cookingwiththehamster

A few steps from the heart of Brera there is a nice and elegant ramen bar in via Solferino 41. It is Ramen Misoya, the first Italian opening of one of the many lucky ramen bars present all over the world.


In Milan it opened its doors in December 2016 and the proposed ramen was immediately very successful. It is the first restaurant in the chain to appear in Europe after more than 100 locations spread across Japan, Thailand, the United States and Canada — the New York and Montreal venues, among others, have appeared in the Michelin Guide. Here, as is easy to see, the main ingredient is miso. It is the famous soybean paste obtained from the fermentation of the same with salt, cereals and koji (the Aspergillus Oryza mushroom). It is a common product in many traditional Japanese recipes, created in the 1960s in Sapporo, the main city of Hokkaido (the huge island in the cold north of Japan). Right here the cold temperatures mean that there is a need to eat a ramen with a thicker and fuller broth and it is not by chance that miso ramen is typical of this area. At Ramen Misoya it is therefore possible to taste both the most common Tokyo ramen, with a lighter and delicate taste, but obviously also the miso ramen of Hokkaido, tasty and dense. The proposed ramen recipes are the work of Tokyo chef Kenji Kuono, who constantly supervises all the chain’s premises to control quality standards. Excellence that can be found also and above all in the raw material, since the miso is imported directly from Japan.


The ramen proposed here presents a common base of fermented soybean paste (miso), a soup based on seaweed, chicken and pork, topping of minced pork, soy sprouts and spring onions. Then you can choose between the Hokkaido and the Tokyo recipe. To top off the ramen you can add extra toppings: homemade chashu slices, marinated egg with miso, noodles, naruto, nori seaweed, menma and spicy miso sauce. There is also the possibility of choosing vegetarian ramen (made with miso broth and kelp — a type of seaweed, noodles, bamboo shoots, corn, cabbage and carrots), goma miso soba (noodles with coma miso sauce, minced meat with miso, marinated peppers, mushrooms and rocket), yakisoba, miso tan tan ramen and goma miso hiyashi (both of the latter two in a cold version).


There are also some appetizers: edamame, hiyayakko goma miso (raw tofu with sesame miso sauce), takoyaki, gyoza (both meat and vegetable) and karaage. The dessert menu includes matcha ice cream, dorayaki with cream and matcha, yuzu sorbet and ice cream-filled mochi. The beverage card is certainly interesting: in fact, there is the Highball, widespread drink in Japan and here only recognized by Suntory. There are cocktails (including those based on Midori, Umeshu and Calpis), Japanese beer, Italian wines, soft drinks, Japanese gin, shochu and sake.



🌎 https://ramen-misoya-milano.business.site 📍 Via Solferino 41, Milan 📞 +39 02 8352 1945 💰 $$



©2019 of cookingwithehamster - All Rights Reserved