• cookingwiththehamster

Silent Hill 2: analisi psicologica

Se esiste un videogioco che presenta un'impareggiabile intelligenza narrativa e che per anni, così come oggi, è rimasto nelle menti molti, quello è sicuramente Silent Hill 2.

Etichettato come survival horror, SH2 è stato pubblicato nel 2001 su Play Station 2, Xbox e Microsoft Windows confermandosi immediatamente un successo epocale: a solo un mese dal lancio sul mercato sono state vendute un milione di copie.

SH2 si pone all'interno di un filone videoulico che in quegli anni riscuoteva un enorme consenso di pubblico: nel 1998 Resident Evil 2 aveva segnato l'intera storia dei videogiochi, affermandosi come simbolo del genere stesso e della "Generazione Play Station", oltre ad essere subito entrato nell'immaginario collettivo del suo tempo.

Sia RE2 che SH2 rientrano quindi nello stesso filone serializzato ma si differenziano per un aspetto fondamentale: il primo ricalca il genere horror basato su mostri fine a se stessi da combattere e annientare, il secondo trascende la nozione di videogioco, sonda il subconscio (di cui i mostri sono una metafora vivida e palpabile) con un effetto catartico junghiano e contraddice la percezione che il giocatore ha del mondo e di se stesso.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Silent Hill 2 | © amazon.com

Resident Evil 2 cookingwiththehamster
Resident Evil 2 | © amazon.com

La trama di SH2 ruota intorno a James Sunderland, che giunge a Silent Hill dopo avere ricevuto una lettera da Mary, la moglie morta tre anni prima. Una volta giunto nella sinistra cittadina, incontra numerosi personaggi (umani e non) fino ad arrivare alla verità che sta dietro alla misteriosa lettera e a se stesso.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Silent Hill 2 | © pinterest.com

Come è facile intuire, in SH2 nulla è lasciato al caso. Le influenze sono molteplici e portatrici di profondi significati oltre ad attingere e avere riferimenti anche nella cultura di massa, a cominciare dai personaggi principali.


James Sunderland è un impiegato di 29 anni.

Il suo nome deriva da Joseph, ovvero Joseph Barnett, sospettato di essere il serial killer Jack Lo Squartatore.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
James Sunderland | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Joseph Barnett | © pinterest.com

Mary Shepherd, casalinga e moglie di James morta "ufficialmente" a 25 anni a causa di una malattia rara e incurabile. Prima di morire ha visitato Silent Hill con il marito.

Il suo nome deriva da Mary Jane Kelly, prostituta irlandese, ex fidanzata e coinquilina di Joseph Barnett, presunto Jack Lo Squartatore, oltre a essere stata una sua vittima.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Mary Shepherd | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Mary Jane Kelly | © pinterest.com

Maria è una ragazza che lavora come spogliarellista all'Heaven's Night di Silent Hill.

Il suo aspetto è identico a quello di Mary, mentre il carattere e l'abbigliamento differiscono totalmente. Questo contrasto duale suggerisce da una parte il possibile disturbo di personalità di Mary e il suo opposto come donna.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Maria | © pinterest.com

Maria presenta un tatuaggio a forma di farfalla sulla pancia: nelle credenze popolari giapponesi la farfalla trasporta le anime dei defunti o più semplicemente li rappresenta. Il suo significato simbolico è anche quello della ragazza innamorata o, più in generale, espressione del genere femminile.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Maria | © pinterest.com

Il viso di Maria è stato ispirato dall'attrice Cameron Diaz in The Mask (1994), mentre l'abbigliamento è un riferimento a quello indossato da Christina Aguilera al live del 1999 in occasione dei Teen Choise Awards.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Maria - Cameron Diaz | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Maria - Christina Aguilera | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Maria - Christina Aguilera | © pinterest.com

Angela Orosco è una giovane donna mentalmente instabile che è scappata di casa a causa degli abusi del padre. Giunge a Silent Hill per cercare la madre.

Il suo nome allude alla protagonista de The Net - Intrappolata nella rete (1995).

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Angela Orosco | © pinterest.com

Eddie Dombrowski è un ragazzo vittima di bullismo e dal carattere violento.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Eddie Dombrowski | © pinterest.com

Laura è una bambina di 8 anni che ha conosciuto Mary in ospedale. Orfana, ella vede Mary come madre e Mary la intende come una figlia adottiva: in questo senso Laura rappresenta la maternità mancata della donna.

Il suo personaggio è ispirato alla protagonista de No Language But A Cry (1970) di Richard D'Ambrosio, ovvero una bambina alla ricerca della felicità per superare i traumi di un abuso.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Laura | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Laura | © pinterest.com

Ernest Baldwin è un uomo che vive confinato a Silent Hill e che progetta un rito esoterico per riportare in vita la figlia Amy, scomparsa a 6 anni. La teoria più accreditata è che egli sia un fantasma.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Ernest Baldwin - Haunted mansion | © pinterest.com

Se i personaggi principali rivelano uno spaccato degli Stati Uniti dei piccoli centri, i mostri che compaiono spesso più e più volte nella cittadina di Silent Hill sono la proiezione del sub-conscio dei protagonisti. Essi si muovono in maniera convulsa e a scatti, sono caricati intenzionalmente di "essenza erotica"; una scelta dettata dalla volontà di aggiungere uno status masochista ad un gioco già saturo di sfumature psico-sessuali.


Patient Demon o Lying Creature: le sue forme ricordano un paziente di un manicomio con una camicia di forza fatta di carne. Colpisce James spruzzando un liquido acido.

Esso rappresenta la sofferenza del protagonista.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Patient Demon | © pinterest.com

Mannequin: mostro dalle fattezze femminili, senza testa e con un paio di gambe al posto degli arti superiori.

Esso rappresenta i desideri sessuali di James e la distruzione dell'innocenza: non è un caso che due Mannequin vengano mostrati come vittime di un abuso sessuale da parte di Pyramid Head.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Pyramid Head - Mannequin | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Pyramid Head - Mannequin | © pinterest.com

Sebbene Masahiro Ito (l'artista che ha disegnato Silent Hill) abbia dichiarato di esserti ispirato al folclore nipponico, in realtà sembrerebbe che i Mannequin siano una evidente citazione delle bambole in gesso e cartapesta dell'artista tedesco Hans Bellmer. Il lavoro sovversivo di quest'ultimo è stato oggetto di critica nel mondo dell'arte: sinonimo di manipolazione erotica, le bambole esplorano gli istinti sadici e masochisti per portare l'io dello spettatore ad affrontare la sua stessa frammentazione e disintegrazione.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Hans Bellmer | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Hans Bellmer | © pinterest.com

Giant Roach o Creeper: mostro enorme a forma di scarafaggio verdognolo.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Creeper | © pinterest.com

Underhanger o Mandarin: creatura mostruosa appesa sotto il pavimento.

Rappresenta l'angoscia di James e per questo è confinato sottoterra.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Mandarin | © pinterest.com

Il Prigioniero: impossibile vederlo direttamente, se ne percepisce la presenza puntando l'arma verso le celle, da dove arriva un lamento. Tuttavia è possibile ucciderlo: sparando verso la sua posizione comparirà una macchia di sangue sul pavimento.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Il prigioniero | © pinterest.com

Doorman o Abstract Daddy: creatura simile ad una porta con protuberanze umane.

Esso sarebbe generato dalla mente di Angela Orosco.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Abstract Daddy | © pinterest.com

Nurse Demon o Bubble Head Nurse: creatura senza volto e dall'aspetto di una infermiera, armata di un'asta di ferro.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Bubble Head Nurse | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Bubble Head Nurse | © pinterest.com

E' un riferimento alla degenza di Mary in ospedale, rappresenta anche la frustrazione sessuale di James ed è sicuramente uno dei mostri sono rimasi più impressi nell'immaginario collettivo dei fruitori di Silent Hill. Presente anche negli altri capitoli della serie (anche in qualità di personaggio della storia, come dimostra nel primo capitolo Lisa Garland, chiaro riferimento all'infermiera de L'esorcista III), qui è in parte inspirata al film Allucinazione Perversa (1990).

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Lisa Garland | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
L'Esorcista III | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Allucinazione perversa | © pinterest.com

Il personaggio dell'infermiera è in realtà un tema ben presente nella storia del cinema e nella cultura di massa. Nel 2003 (a pochi anni dall'uscita di SH2, quindi) Kill Bill ha reso oltremodo iconica questa figura attraverso il personaggio Elle Driver.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Kill Bill | © pinterest.com

Marc Jacobs ha poi chiesto Richard Prince di collaborare per la collezione SS 2008 di Louis Vuitton. L'artista, tra le molte sue opere, è conosciuto nel mondo dell'arte per avere recuperato le copertine dei romanzi economici americani (pulp romance) e averle scansionate e riportate su tela, personalizzandole con colori acrilici.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Richard Prince | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Richard Prince | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Richard Prince | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Louis Vuitton SS 2008 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Louis Vuitton SS 2008 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Louis Vuitton SS 2008 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Louis Vuitton SS 2008 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Louis Vuitton SS 2008 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Louis Vuitton SS 2008 | © pinterest.com


Nel 2005 le tele erano diventate oggetto di interesse anche per il mondo della musica, tanto da comparire sulla copertina nell'album Sonic nurse (2004) dei Sonic Youth.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Sonic Youth - Sonic nurse | © pinterest.com

Il sub-conscio dei personaggi viene rivelato in maniera ancora più oscura e mostruosa attraverso i boss che si susseguono durante il gioco:


Pyramid Head: boss principale di SH2. Attacca con un grosso coltello o una picca e ha delle sembianze umane con una enorme piramide sulla testa che ne nasconde il volto - Masahiro Ito, grande appassionato di carri armati della Seconda Guerra Mondiale, si è ispirato alla carena inferiore di un carro armato tedesco, il panzer King Tiger.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Panzer King Tiger | © worldwar2aces.com

Pyramid Head rappresenta il doppio di James: il suo desiderio sessuale brutale e al contempo la sua frustrazione sessuale verso Mary durante la sua degenza - non a caso il mostro viene mostrato durante uno stupro ai danni di due Mannequin. Esso rappresenta inoltre il senso di colpa di James, comparendo più volte durante il gioco come un "eterno ritorno" di ciò che il protagonista ha commesso.

Il dualismo di James e Pyramid Head lo si riscontra inoltre nell'equilibrio dei colori complementari che caratterizzano la grafica del gioco: il verde (James: i suoi occhi e la sua giacca, per esempio) e il rosso (Pyramid Head).

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Pyramid Head | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Pyramid Head | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Pyramid Head | © pinterest.com

Mary: forma demoniaca della donna defunta, sfigurata e rinchiusa in un letto, come in una cella.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Mary | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Mary | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehasmter
Mary | © pinterest.com

Il tema delle sbarre è ricorrente in Silent Hill 2, celebre è infatti la scena in cui Maria parla con James (in quella che sembra quasi una seduta psicologica) in una stanza che sembra una cella della prigione.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Maria | © pinterest.com

I creatori di Silent Hill si sono largamente ispirati alla pittura di Francis Bacon, dove figure grottescamente deformate, sfocate e distorte sono racchiuse in linee e quadrati che stabiliscono la prospettiva e delimitano lo spazio proprio come le sbarre di una cella.

La cella in Silent Hill 2 è sia quella in cui Mary viene confinata (la stanza e il letto d'ospedale), sia quella metaforica in cui la mente di James fugge il senso di colpa.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Francis Bacon | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Francis Bacon | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Francis Bacon | © pinterest.com

Un altro artista a cui il Team Silent si è largamente ispirato è il fotografo statunitense Joel-Peter Witkin: attingendo dalla mitologia, la letteratura e l'arte classica, egli ha realizzato dei tableaux trasgressivi e complessi, comprensivi di innumerevoli stranezze mediche. La sua opera è una continua discussione sulla decenza, la normalità e la bellezza.

Una delle rappresentazioni più celebri e che si riferiscono al suo lavoro è sicuramente la collezione SS 2001 intitolata Voss di Alexander McQueen, dove dai vetri frantumati di una cella, tra farfalle, compare l'inquietante protagonista di Sanitarium (opera del 1985).

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Joel-Peter Witkin | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Sanitarium - Witkin | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Voss - Alexander McQueen | © pinterest.com


Tutto design il videogioco è inquietante, deteriorato e si propone come la proiezione della psiche umana: al cambiare di quest'ultima e degli incontri tra i protagonisti, muta l'ambiente ed il corso degli eventi (esistono infatti ben sei finali alternativi).

L'ambientazione è industrializzata e confusa, resa oltremodo claustrofobica e ansiogena dalla nebbia onnipresente e marchio di fabbrica della serie. Proprio la nebbia è ispirata dalla novella La nebbia tratta dal romanzo Scheletri (1985) di Stephen King e The fog (1990) di John Carpenter.


Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Silent Hill 2 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Silent Hill 2 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Scheletri - Stephen King | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
The Fog - Carpenter | © pinterest.com

La colonna sonora, realizzata da Akira Yamaoka, è malinconica e struggente, arricchita da brani stranianti metal rock e industrial - egli ha dichiarato di essere stato influenzato dalla New Wave di Midge Ure, la techno tedesca, Metallica, Depeche Mode e Angelo Badalamenti. Il tutto è intervallato dal crepitio bianco della radio che annuncia la presenza di mostri o da silenzi profondi, posti ad hoc dopo momenti di forte climax.

Il tutto è intriso di tabù, traumi, abusi, repressione e senso di colpa, preoccupazioni universali di sesso e morte: la trama è elaborata e ricca di colpi di scena, fortemente ispirata al romanzo Delitto e castigo (1866) di Fëdor Dostoevskij.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Delitto e castigo | © pinterest.com

L'horror di SH2 raccoglie dalla cinematografia americana attraverso una serie di citazioni, come ad esempio l'urlo e il modo in cui James sorregge la motosega, chiaro riferimento a Leatherface de Non aprite quella porta (1974).

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Silent Hill 2 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Non aprite quella porta | © pinterest.com


Ma il regista che più di tutti ha influenzato SH2 è David Lynch. Il doppio dei personaggi Maria-Mary è chiaramente ispirato al personaggio interpretato da Patricia Arquette in Strade perdute (1997), così come la scena della cabina armadio è un palese riferimento a Velluto blu (1986).

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Silent Hill 2 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookinmgwiththehamster
Strade perdute | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Silent Hill 2 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Velluto Blu | © pinterest.com

Silent Hill e l'opera di David Lynch hanno in comune numerosi topoi: gli spazi metaforici ed estetici, l'isolamento, l'emarginazione ma soprattutto il marciume sotto la superficie delle piccole città statunitensi. Silent Hill è una località in apparenza normale, luogo ideale per il turismo e simbolo dell'"American way of life", la mappa della città mostra l'ordinarietà tipica della cittadina di provincia.. Allo stesso tempo è però sede di segreti inconfessabili - proprio come Twin Peaks.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Silent Hill | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Twin Peaks | © pinterest.com

Gli Stati Uniti sono un territorio sterminato e vantano una miriade di territori isolati e centri un tempo abitati e poi abbandonati per catastrofi naturali o epidemie. Nella letteratura e nel cinema americani a partire dagli anni '60, la città fantasma è la metafora dell'America moderna nata dall'odio e dalla violenza, lo specchio deformato della normalità che mette in luce il sottaciuto e le ambiguità.

La città di Silent Hill è ambientata nel Maine nei pressi del fittizio lago Toluca. Essa è basata su San Bruno, California.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Silent Hill 2 | © pinterest.com

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Silent Hill 2 - cimitero | © pinterest.com

Silent Hill 2 | © pinterest.com
Golden Gate National Cemetery di San Bruno | © pinterest.com

In realtà negli USA esiste una città che sembra avere tutte le caratteristiche di Silent Hill, ovvero Centralia, località semi-abbandonata della Pennsylvania. Questa comune cittadina nel 1962 fu teatro di un terribile incendio causato, a quanto pare, da alcuni volontari dei vigili del fuoco che avevano il compito di bruciare dei rifiuti in prossimità di una miniera di carbone abbandonata. Il fuoco raggiunse il sottosuolo ricco di antracite attraverso vecchi tunnel rimasti aperti, diventando un incendio devastante che causò anche profonde voragini nel terreno. L'aria diventò presto irrespirabile e tossica per il monossido di carbonio e nel giro di un ventennio la cittadina fu quasi totalmente evacuata (nel 2013 si contavano una decina di abitanti, disposti a continuare a vivere lì nonostante le condizioni). Ad oggi l'incendio sotterraneo è ancora in corso e si conta che la città non sarà abitabile per almeno 250 anni.

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Centralia | © paesifantasma.it

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Centralia | © paesifantasma.it

Silent Hill 2 cookingwiththehamster
Centralia | © ilparanormale.com