• cookingwiththehamster

Wang Jiao

Recentemente sono stata a cena da Wang Jiao, trattoria cinese nascosta dalla affollata via Paolo Sarpi del sabato sera, per provare una cucina di cui gli italiani parlano sempre di più. Di Wang Jiao a Milano ce ne sono ben quattro. Io ho cenato presso il locale di via Lomazzo 16. Gli altri sono situati in via Padova 3, Via col di Lana 14 e via Felice Casati 7. Ognuno di essi propone lo stesso menù con piccole varianti, ciò che cambia davvero è l'ambiente.

Il nome del ristorante, in cinese, è Mong Kok: si tratta di uno dei quartieri commerciali di Hong Kong, un'area turistica molto folkloristica dove è possibile trovare mercatini e provare lo street food. Wang Jiao di via Lomazzo è una vera e propria trattoria, spoglia e parecchio rumorosa. A volte dovrete quasi urlare per farvi sentire. L'atmosfera è un po' frenetica e, forse proprio perché era sabato sera, c'erano molti italiani: nessuno di loro però chiedeva riso alla cantonese anzi, ho visto mangiare piatti di zampe di gallina con molto gusto. Il personale è cinese, molto veloce e gentile. Dal momento che, come mi dicono in sala, il locale è sempre pienissimo è fondamentale prenotare con un certo anticipo.


Il menù è molto vario e propone alcuni capisaldi della cucina di Hong Kong e del Sichuan. Anche il prezzo fa la sua parte, a dir poco ridicolo per la qualità degli ingredienti e la quantità delle porzioni.

Sono presenti diversi tipi di ravioli e piatti freddi per cominciare: stomaco di bovino piccante, tofu con uovo centenario, anatra arrosto, pollo al vapore con aglio e cipollotti, giusto per citarne qualcuno. Vi sono numerosi piatti a base di riso, sia saltato che in minestra. Lo stesso vale per i noodles: saltati, in brodo o anche udon e tagliatelle di riso. Tra i vari piatti caldi è possibile ordinare melanzane e patate saltate con carne o lo stufato di tofu con funghi e carne piccante. Si arriva poi alla preparazione che ha reso celebre Wang Jiao: la mitica scodella di fuoco. Si tratta di un piccolo wok su una fiamma che viene messo direttamente al centro del tavolo in modo che i commensali si possano servire. Qui ne troverete ben quindici e sono una migliore dell'altra! Ognuna di esse ha una diversa intensità di piccantezza. Io ho provato quella con calamari, sale e pepe: da leccarsi i baffi!

Un altro tipo di preparazione tipico che potete trovare qui (io l'ho mangiato per la prima volta e mi è piaciuto tantissimo) è il saltato in botte: si tratta di un metodo che unisce la cottura al vapore e la brasatura e che da maggiore sapore al piatto. Non spaventatevi se sul fondo della botte troverete dei sassi bollenti, questi fanno parte della preparazione e servono per mantenere calda la pietanza.

Numerosissimi sono i piatti di carne a base di maiale, pollo o anatra (tra cui la testa di anatra, sale e pepe), vitello, manzo, agnello ma anche pesce e frutti di mare. E se tutto ciò non fosse ancora abbastanza, vi sono anche le zuppe servite nel tegamino di terracotta. La carta delle bevande propone qualche vino, una birra cinese, diverse qualità di tè cinese e soft drink.

Wang Jiao cookingwiththehamster
Fire bowl of squid, salt and pepper | © Cookingwiththehamster
Wang Jiao cookingwiththehamster
Squid, prawns, enoki mushrooms and bean sprouts with soy sauce | © Cookingwiththehamster
Wang Jiao cookingwiththehamster
Eggplant stuffed with meat in barrel | © Cookingwiththehamster

📍 Via Paolo Lomazzo 16, Milan

📞 +39 338 809 6184

💰 $$