• cookingwiththehamster

Shokugi Tei (CHIUSO)

Non sono mai stata a cena da Shokugi Tei prima della quarantena del Covid. Non so come mai, però ho sempre procrastinato fino a quando non mi sono decisa a provare qualche piatto disponibile d'asporto. Eppure ho sempre visto persone fuori ad attendere di essere fatte accomodate e quasi tutte erano giapponesi o comunque asiatiche. Probabilmente perché visto da fuori non sembra accogliente - dentro è ancora più semplice e spartano - e ho sempre preferito recarmi da Poporoya, sbagliando. Perché attraversare tutta la città quando si più mangiare un cirashi quasi uguale in un contesto meno caotico? Ora che conosco Sho Kugi Tei so dove fare un asporto di qualità senza dover cenare schiacciata in mezzo a tanti altri clienti (chi ha cenato da Poporoya sa cosa intendo).


Quindi se siete in zona Bande Nere e vi piace il tipo di cucina di Poporoya, questo locale vale assolutamente la visita. Qui il menù è infatti praticamente lo stesso, con la differenza che potrete mangiare più comodi, come già detto, e la qualità dei piatti è a mio avviso più curata. Il ristorante si compone di due piccole stanze e i posti a sedere sono circa una decina. Al banco sushi, lo chef prepara al momento i piatti per i clienti.

All'entrata vi è perfino un reparto alimentari dove fare acquisti di prodotti giapponesi per preparare i vostri piatti preferiti a casa. Le somiglianze con il locale di Shiro a questo punto sono davvero troppe: scopro così che inizialmente il locale era proprio suo e, successivamente, è stato ceduto a un proprietario cinese! Sembra proprio che da allora non sia cambiato nulla, la qualità e l'atmosfera sono rimaste immutate con la differenza che il prezzo è inferiore.


All'entrata del ristorante troverete un cartello che recita che qui si mangia cucina tradizionale giapponese. Guardo il menù e vedo che ci sono solo piatti della tradizione nipponica: dagli antipasti (tra cui yakitori, gyoza, ebisu), passando per il sushi (nigiri al pezzo, hosomaki, futomaki, uramaki con qualche "licenza poetica" per accontentare tutti, come si fa in Giappone) fino ad arrivare ai piatti caldi (tra cui tonkatsu, karaage, saba no shioyaki teishoku, katsudon, oyakodon e toridon). C'è persino un'anguilla su riso deliziosa (chi ne è appassionato sa che non è sempre facile trovarla)! E tornando al celebre cirashi, devo dire che qui è più delicato e abbondante in termini di pesce rispetto al blasonato cirashi di Shiro - il più famoso di Milano.

I piatti sono tutti molto curati e abbondanti. Il sapore è ottimo e il riso è preparato perfettamente. Resto incredula: perché nessuno ha parlato di questo locale fino ad ora? E' solamente frequentato da habitué della zona, quasi fosse una setta. Lo trovo semplicemente assurdo, molto più che il conto è veramente onesto.

Scopro infine che il menù comprende anche molti dolci giapponesi, disponibili però in "condizioni di normalità". Bisogna dunque aspettare che termini l'obbligo della consumazione nei locali in sicurezza per tornare a provarli, così come tanti altri piatti caldi e noodles in brodo per ora "in fermo". Non mancherò sicuramente, magari per una cena tra amici in settimana o un pranzo veloce.

Shokugi Tei milano giapponese Cookingwiththehamster
Shokugi Tei | © Cookingwiththehamster
Sho Kugi Tei milano giapponese Cookingwiththehamster
Shokugi Tei | © Cookingwiththehamster
Sushi sho kugi tei | © Cookingwiththehamster
Sushi | © Cookingwiththehamster
Cirashi sho kugi tei milano Cookingwiththehamster
Cirashi | © Cookingwiththehamster
una don milano sho kugi tei Cookingwiththehamster
Una don | © Cookingwiththehamster

📍 Piazzale Giovanni delle Bande Nere 9, Milan

📞 +39 339 5028 319

💰 $$