• cookingwiththehamster

Napolitan spaghetti

I Napolitan (ナポリタン), spesso indicati anche col nome Naporitana, sono un piatto di spaghetti conditi con una la salsa a base di ketchup che gli dà il nome. Anche se molti giapponesi credono che questo piatto abbia origini italiane, in realtà è assolutamente giapponese. Probabilmente i Napolitan spaghetti rappresentano il caso più conosciuto ed emblematico di cucina yoshoku, ovvero quella branca della cucina giapponese che ha preso piatti occidentali come punto di partenza, li ha rielaborati e li ha fatti propri.


L'origine di questo fantasioso piatto risale alla fine della Seconda Guerra Mondiale, durante l'occupazione del suolo giapponese da parte delle truppe americane capitanate dal generale McArthur. Proprio quest'ultimo, all'epoca, era ospite presso l'Hotel New Grand di Yokohama. Lo chef dell'hotel Shigetada Irie, per compiacere gli ospiti stranieri, decise di creare una ricetta che incontrasse i loro gusti e per farlo partì dalle razioni di cibo che i soldati avevano con sé. Lo chef non usò il ketchup all'inizio, bensì la salsa di pomodoro in scatola. La scelta di usare il ketchup fu attuata dal primo cuoco del ristorante dell'hotel, uno svizzero che sosteneva di conoscere il vero sugo di pomodoro alla napoletana. Fu lo stesso cuoco che, lasciando cuocere molto più a lungo rispetto ai tempi indicati, li rese stracotti, quasi simili ai noodles.

Realizzare questo piatto col ketchup risultava molto più semplice ed economico rispetto all'usare la salsa di pomodoro. Per questo motivo la ricetta fu copiata e replicata in breve tempo da numerosi ristoratori che la inserirono nel menù dei loro locali.


Nonostante i Napolitan spaghetti facciano inorridire gli italiani, in Giappone si trovano molto facilmente e sono una preparazione onnipresente soprattutto nei family restaurants.


Gli ingredienti di questa ricetta sono per una porzione.


INGREDIENTI

100 gr di spaghetti

1/2 cipolla bianca

1 piccolo peperone verde

1/4 di peperone rosso

5 funghi champignon tagliati a fette

1 fetta di prosciutto cotto tagliata a strisce

1 cucchiaio di burro

2 cucchiai di ketchup

parmigiano

sale

pepe nero macinato fresco


PREPARAZIONE

- Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, mentre viene preparata la salsa napoletana.

- Tagliare la cipolla a fette non troppo sottili. - Tagliare i peperoni a strisce sottili. - Scaldare una padella e sciogliervi il burro. Unire la cipolla e i peperoni. Cuocere per 5 minuti. - Unire i funghi e continuare la cottura per qualche minuti. - Aggiungere il prosciutto e fare sfrigolare finché gli ingredienti non risultano dorati. Salare e pepare. - Togliere gli spaghetti dalla pentola con una pinza da cucina, senza scolarli, ed inserirli nella padella. Continuare la cottura e, se fosse necessario, aggiungere una tazzina di acqua di cottura della pasta. - Aggiungere il ketchup e mescolare accuratamente. - Distribuire nel piatto da portata e cospargere col parmigiano. Servire subito.

Napolitan spaghetti | © Cookingwiththehamster
Napolitan spaghetti | © Cookingwiththehamster

The Napolitan (ナ ポ リ タ ン), often referred to as the Naporitana name, is a plate of spaghetti seasoned with a ketchup based sauce that gives it its name. Although many Japanese believe that this dish has Italian origins, it is actually absolutely Japanese. Probably the Napolitan spaghetti represent the best known and emblematic case of yoshoku cuisine, that is the branch of Japanese cuisine that took western dishes as a starting point, reworked them and made them their own. The origin of this imaginative dish dates back to the end of the Second World War, during the occupation of Japanese soil by American troops led by General McArthur. The latter, at the time, was a guest at the New Grand Hotel in Yokohama. Shigetada Irie, the chef of the hotel, to please foreign guests, decided to create a recipe that would meet their tastes and to do so he started from the food rations that the soldiers had with them. The chef did not use ketchup in the beginning, but canned tomato sauce. The choice to use ketchup was made by the first chef of the hotel restaurant, a Swiss who claimed to know the real Neapolitan tomato sauce. It was the same chef who, by letting it cook for much longer than the times indicated, made them overcooked, almost similar to noodles. Making this dish with ketchup was much easier and cheaper than using tomato sauce. For this reason the recipe was copied and replicated in a short time by numerous restaurateurs who inserted it in the menu of their premises. Although Napolitan spaghetti horrifies Italians, in Japan they are very easily found and are an omnipresent preparation especially in family restaurants. The ingredients of this recipe are for one serving. INGREDIENTS 100 gr of spaghetti 1/2 white onion 1 small green pepper 1/4 of red pepper 5 sliced ​​champignon mushrooms 1 slice of cooked ham cut into strips 1 tbsp butter 2 spoons of ketchup parmesan salt freshly ground black pepper PREPARATION - Cook the spaghetti in abundant salted water while the Neapolitan sauce is prepared. - Cut the onion into not too thin slices. - Cut the peppers into thin strips. - Heat a pan and melt the butter in it. Add the onion and peppers. Cook for 5 minutes. - Add the mushrooms and continue cooking for a few minutes. - Add the ham and sizzle until the ingredients are golden brown. Salt and pepper. - Remove the spaghetti from the pan with a kitchen tongs, without draining them, and put them in the pan. Continue cooking and, if necessary, add a cup of pasta cooking water. - Add the ketchup and mix thoroughly. - Distribute on a serving plate and sprinkle with Parmesan. Serve immediately.


©2019 of cookingwithehamster - All Rights Reserved