• cookingwiththehamster

MU dimsum

Quando si parla di alta cucina cinese non si può non nominare il ristorante MU dimsum: situato in zona Stazione Centrale, in breve tempo si è affermato come uno dei maggiori punti di riferimento a Milano.

Aperto dal 2018 con a capo Suili Zhou (proprietaria anche degli apprezzatissimi locali street food MU corso como e MU paolo sarpi), MU dimsum propone una cucina cinese di stampo tradizionale cantonese e di Hong Kong interpretata in maniera contemporanea, raffinata e accessibile. La parola "mu" significa legno: per questo motivo l'atmosfera del locale è fortemente materica grazie all'imponente presenza di legno naturale, appunto, piante e vetrate gigantesche che avvolgono l'ambiente con luce naturale.


Nel 2021 MU dimsum è stato inserito nella Guida Michelin con a capo della brigata di cucina chef Chang Liu. Originario di Yangzhou, egli vanta un curriculum di tutto rispetto: dopo avere studiato la cucina tradizionale in Cina, ha lavorato al Noma di Copenhagen al fianco di René Redzepi, poi insieme a Tokuyoshi (chef di Bentoteca) nell'omonimo ristorante e, successivamente, si è distinto da Serica per la ricercatezza dei piatti frutto dell'unione tra Oriente e Occidente. Grazie alla presenza di vetrate dell'imponente cucina a vista (recentemente ristrutturata e targata Elettrolux), da MU dimsum è possibile osservarlo all'opera.


Come il nome del ristorante suggerisce qui si gustano i dimsum, ovvero piattini e prelibatezze che in Cina vengono comunemente consumati mentre si beve il tè ("yum cha"). Questo rituale, che risale ai tempi della Via della Seta, è da intendersi sia come spuntino, sia come pasto. Ravioli, baozi e cheung fun, in tutte le loro declinazioni, compongono la ricca categoria dei dim sum moderni, mentre il resto del menù permette di compiere un viaggio nel resto della cucina cinese cantonese.

Ad accompagnare le svariate prelibatezze c'è ovviamente il tè preparato al momento al tavolo secondo l'antico cerimoniale. Vi è infatti un'intera carta dedicata, motivo per cui è davvero consigliato lasciarsi sedurre da questa formula. Per chi invece preferisce gli alcolici vi consiglio di provare gli ottimi cocktail preparati da Marcos, altrimenti optate per i vini, la cui selezione è curata dal maitre e sommelier Egidio Giovannini. Qui troverete numerosissime proposte nostrane e champagne - non a caso nel 2021 il ristorante è stato premiato per la migliore proposta al bicchiere nella guida Ristoranti d'Italia 2021.


In concomitanza del Capodanno cinese, chef Chang Liu ha presentato un nuovo menù degustazione, frutto di ricerca personale e della sua creatività, che oggi è possibile gustare al ristorante con nuove ed intriganti variazioni.

Il percorso si apre con una entrée composta da uovo di quaglia con soia e polvere di tè verde, tartelletta con edamame, gelatina e menta, insalata belga con noce caramellata e maionese, nuvola di drago con barbabietola, aneto e oliva nera. Il tutto accompagnato da un eccellente cocktail Martini con oliva.

Il primo piatto consiste nel curioso gambero ubriaco: gambero rosso marinato nel Maotai (celeberrimo liquore cinese) con spuma di soia e aceto. A seguire l'enorme e divertente xiaolongbao ripieno di gamberi, granchio e maiale: il brodo va inserito nel raviolo con una pipetta e poi va bevuto con una piccola cannuccia.

Si prosegue poi con la millefoglie di charsiu (maiale brasato a bassa temperatura), tipica di Hong Kong, gli gnocchi di riso saltati con verdure, funghi e tartufo e la pancia di maiale croccante accompagnato da pak choi e purè di mela.

I dolci vengono anticipati da un delizioso tè servito freddo a base di gelsomino; tiramisù al ginseng, chips ai frutti rossi e pistacchio accompagnato da kombucha, estratto di mela e fiore di osmanto, mochi al mango con scaglie di cocco e, per ultima, la piccola pasticceria composta da macaron al latte di soia e zucchero di canna secco.


L'opzione del menù degustazione è a mio avviso validissima, ma se non avete mai provato la cucina di MU dimsum lasciatevi allettare dalle proposte alla carta - di cui vi invito a scegliere l'anatra alla pechinese, una delle migliori mai mangiate fin ad oggi, e il gelato di patata arrosto, polvere di salvia e rosmarino, tempura, nocciola caramellata. Molti dei piatti in menù sono disponibili anche con consegna a domicilio tramite MU delivery.

Ciò che colpisce ulteriormente è la qualità della materia prima impiegata: i fornitori sono infatti selezionati secondo criteri di eccellenza (come dimostrano le carni dell'azienda agricola biologica BordonaFarm di Valera Fratta e le farine del Molino Rosso di Buttapietra).

Come avrete intuito, l'esperienza complessiva è ottima, molto più perché durante il vostro pasto verrete coccolati dallo staff di sala giovanissimo, attento e mai invadente. Il prezzo è assolutamente concorrenziale e permette davvero a tutti di gustare il massimo dell'espressione della nuova cucina cinese firmata Chang Liu.

MU dimsum Cookingwiththehamster
MU dimsum | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
MU dimsum | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
MU dimsum | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
MU dimsum | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
Entrèe | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
Gambero ubriaco | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
Xialongbao | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
Millefoglie di charsiu | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
Gnocchi di riso, verdure, funghi, tartufo | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
Pancia di maiale, pak choi, purè di mele | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
Tiramisù | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
Mochi | © Cookingwiththehamster
MU dimsum Cookingwiththehamster
Piccola pasticceria | © Cookingwiththehamster

🌎 https://mudimsum.it/it/

📍 Via Aminto Caretto 3, Milano

📞 +39 338 358 2658

💰 $$$