• cookingwiththehamster

KAMAKURA

(articolo aggiornato al 2020)


Kamakura è un sito di villeggiatura sull'oceano a soli 50 km da Tokyo ricca di tempi buddisti e santuari shintoisti. Situata nella prefettura di Kanagawa, è una città con una storia importante: nel 1192 lo shogun Minamoto Yorimoto vi stabilì la capitale feudale fino al 1333, quando la capitale del Giappone divenne Kyoto. Da quel momento Kamakura divenne un semplice villaggio, fino a quando non venne costruita la linea ferroviaria che la collegò a Tokyo, diventando così una frequentata località balneare.


Prima di partire:

  • Assicuratevi di acquistare il pocket wi-fi dall'Italia e di ritirarlo non appena arrivate in Giappone all'aeroporto (in alternativa potete farvelo consegnare in albergo). Questo strumento è indispensabile perché vi permette di restare sempre connessi ad Internet durante il vostro viaggio. Al rientro, potete spedirlo via posta inserendolo nella busta per lettere che vi verrà data in dotazione e lasciarlo all'ufficio postale dell'aeroporto. Il sito migliore e più sicuro dove acquistarlo è questo.

  • Google Maps funziona perfettamente in tutto il Giappone, ma se volete utilizzare il sito che utilizzano i giapponesi stessi, scaricate l'app HyperDia (è anche in inglese) per trovare gli orari dei mezzi pubblici.

  • Japan Rail Pass: da molti considerato indispensabile, a mio avviso non sempre lo è. Il mio consiglio è di fare un itinerario preciso e fattibile prima di partire e di calcolare con HyperDia quanto spenderete coi mezzi di trasporto. Molto spesso fare questo acquisto è inutile. In caso contrario, esso va comprato dall'Italia a questo sito.

  • Powerbank: sempre meglio acquistarne uno per non rimanere col telefono scarico.

  • Soldi: ecco cosa NON fare prima di partire, scambiare i soldi in Italia. Il cambio non è mai conveniente, quindi è meglio scambiarli non appena arrivate in aeroporto. Portatevi comunque una certa quantità di soldi contanti (inutile dire che nessuno ve li ruberà) perché può capire che le carte diano problemi, soprattutto agli ATM. Vi consiglio di ricaricare la PostePay (la classica gialla, non quella Evolution) e se avete un bancomat o una carta di credito è sempre meglio contattare la propria banca per avvertirla che farete dei pagamenti in Giappone (se non avvertite, potrebbero bloccare la carta); chiedete anche di mettere la carta in modalità "pagamenti in tutto il mondo". Tenete in considerazione che in Giappone le carte sono usate molto meno rispetto che in Occidente, quindi è sempre bene avere una certa quantità di denaro contante con sé. Molti ristoranti accettano solamente contante.

  • Assicurazione sanitaria: è bene stare attenti e comprare un'assicurazione valida e che copra il più possibile (non si sa mai cosa può capitare). In Giappone la sanità è sia pubblica che privata, ed essendo fuori dall'Unione Europea i prezzi e la burocrazia sono differenti. Potete acquistarla qui.

COME ARRIVARE

Il modo più semplice e veloce è quello di partire da Tokyo.

Dalla Stazione di Tokyo prendere la JR Yokosuka Line e scendere alla stazione Kita-Kamakura. [1 ora di viaggio, costo 940¥]


COSA VEDERE

Kamakura è facilmente percorribile a piedi ed è perfetta per una gita fuoriporta. Essa è conosciuta non soltanto per l'aspetto marittimo, bensì soprattutto per il valore storico di alcuni monumenti di fondamentale importanza per la storia nazionale.


ENGAKUJI Si tratta di uno dei più importanti templi zen di tutto il Giappone. Fondato nel 1282 per volere di Hōjō Tokimune, questo tempio aveva la funzione di commemorare i caduti durante l'arresto dell'avanzata mongolo-coreana. In seguito, il tempio subì gravi danni a causa di terremoti e incendi. Venne poi restaurato durante il periodo Edo. Degli originari 42 templi totali, oggi ce ne sono 18. Esso è annoverato tra i tesori nazionali. [apertura 08:00 - 16:00, costo 300¥]

Engakuji kamakura Cookingwiththehamster
Engakuji | © Cookingwiththehamster
Engakuji kamakura Cookingwiththehamster
Engakuji | © Cookingwiththehamster
Engakuji kamakura Cookingwiththehamster
Engakuji | © Cookingwiththehamster
Engakuji kamakura Cookingwiththehamster
Engakuji | © Cookingwiththehamster
Engakuji kamakura Cookingwiththehamster
Engakuji | © Cookingwiththehamster

TSURUGAOKA HACHIMANGU E' il più importante tempio shintoista di Kamakura.: costruito nel 1063 per volere di Minamoto Yoriyoshi (il quale pose le base per il lungo regno di supremazia dei samurai), esso fu a lungo il fulcro della vita politica e religiosa del paese. Inoltre, fino a quando non vi fu la netta divisione tra buddismo e scintoismo, questo tempio fu il centro dell'unione di queste due correnti. Per questo motivo è possibile qui ammirare elementi artistici di entrambe le religioni insieme. Dopo la separazione, molte delle opere precedentemente presenti sono state spostate altrove. Ad ogni modo, il tempio continua a mantenere il suo fascino originario. [apertura 08:00 - 20:30, costo 200¥]

Tsurugaoka Hachimangu kamakura Cookingwiththehamster
Tsurugaoka Hachimangu | © Cookingwiththehamster
Tsurugaoka Hachimangu kamakura Cookingwiththehamster
Tsurugaoka Hachimangu | © Cookingwiththehamster
Tsurugaoka Hachimangu kamakura Cookingwiththehamster
Tsurugaoka Hachimangu | © Cookingwiththehamster
Tsurugaoka Hachimangu kamakura Cookingwiththehamster
Tsurugaoka Hachimangu | © Cookingwiththehamster
Tsurugaoka Hachimangu kamakura Cookingwiththehamster
Tsurugaoka Hachimangu | © Cookingwiththehamster

AN'YO-IN Piccolo tempio buddista, la cui visita non è fondamentale tranne per i cultori del cinema giapponese. Nel piccolo cimitero qui presente vi è la tomba del grande regista Akira Kurosawa.

HASEDERA Si tratta di uno dei più grandi templi buddisti di Kamakura, famoso per la grande scultura in legno della divinità buddista Kannon e le centinaia di piccole statue Jizo, poste dai genitori dopo avere perduto i propri figli (per complicazioni alla nascita o aborto spontaneo). Qui potrete inoltre ammirare le celebri ortensie del tempio. [apertura 09:00 - 16:00, costo 300¥]

BUDDHA Questa è sicuramente l'attrazione principale della località. Con una altezza di 13,35 metri e la possibilità di entrarvi all'interno, esso è la meta principale del turismo di Kamakura. [apertura 08:00 - 16:300, costo 200¥]

Buddha kamakura Cookingwiththehamster
Buddha | © Cookingwiththehamster

ISOLA DI ENOSHIMA Non è una meta fondamentale, ma se vi trovate a Kamakura è comunque una meta naturalistica gradevole da visitare. L'Isola è collegata alla città da un ponte lungo 600 metri e ospita il santuario di Enoshima ed è celebre per il faro, nonché le grotte Iwaya create dall’attività erosiva del mare 6.000 anni fa.

SPIAGGE Se volete vedere l'oceano, Kamakura è sicuramente il posto giusto. Affollate nei mesi estivi, malinconiche e tranquille in quelli invernali, le spiagge di Kamakura sono popolate da pasciuti corvi che lasciano simpatiche orme sulla spiaggia. Una esperienza singola per i turisti occidentali, abituati a vedere soltanto gabbiani nelle zone marittime.

Kamakura spiaggia Cookingwiththehamster
Kamakura | © Cookingwiththehamster
Kamakura spiaggia Cookingwiththehamster
Kamakura | © Cookingwiththehamster
Kamakura spiaggia Cookingwiththehamster
Kamakura | © Cookingwiththehamster
Kamakura spiaggia tsunami Cookingwiththehamster
Kamakura | © Cookingwiththehamster

DOVE MANGIARE

I locali a Kamakura generalmente si equivalgono. La zona vicino alla spiaggia presenta tantissimi locali molto carini dove fermarsi per uno spuntino veloce: dal momento che Kamakura è una meta da visitare in giornata e le maggiori attrattive chiudono sempre abbastanza presto, è meglio non dilungarsi troppo con la pausa pranzo.


  • KOMAKACHI DORI Si tratta della via dello shopping di Kamakura. Nata in origine come zona del mercato della città, oggi è la strada dove potere fare acquisti di souvenirs, dolcetti (rigorosamente all'ortensia, simbolo di Kamakura) e mangiare qualcosa di tipico, primo fra tutti i bianchetti (i pesciolini piccolissimi, banditi in Italia).

  • KAMAKURA HASE CAFE GIAPPONESE / 鎌倉いとこカフェ和甘 Vi segnalo questo piccolo bistrot dove ho pranzato a Kamakura. La proprietaria è gentilissima e vi coccolerà con le sue mille attenzioni e l'ottimo gusto musicale. Qui vengono proposti diversi set pranzo di qualità tutti con nomi ispirati alle attrattive turistiche del luogo. Il cibo è ottimo e presentato perfettamente. Non lasciatevi sfuggire l'anmitsu (tipica macedonia giapponese) servito con tè caldo. Davvero buonissimo! [apertura 11:00 - 17:30, website, indirizzo: 1 Chome-15-13 Hase, Kamakura, Kanagawa 248-0016]

Kamakura Hase Cafe  Cookingwiththehamster
Kamakura Hase Cafe | © Cookingwiththehamster
Kamakura Hase Cafe kamakura Cookingwiththehamster
Kamakura Hase Cafe | © Cookingwiththehamster
Kamakura Hase Cafe Cookingwiththehamster
Kamakura Hase Cafe | © Cookingwiththehamster