• cookingwiththehamster

Jia Wei

I ristoranti cinesi a Milano sono ormai davvero tanti, alcuni per differenziarsi propongono dei menù decisamente di nicchia e molto curiosi, altri invece decidono con coraggio di proporre un gusto classico e conosciuto (a noi italiani). Ma, questi ultimi, come possono differenziarsi in questo mare magnum di offerta all'apparenza tutto uguale? Utilizzando la semplicità e l'amore per le cose genuine. Questo è infatti in caso del bistrot cinese, aperto da due anni circa, situato a De Angeli che porta il nome di Jia Wei (letteralmente "sapore di casa").


Entrare da Jia Wei significa accomodarsi nella casa tirata a nuovo della mamma più gentile e amorevole che avreste mai sognato di avere. Qui la signora Silvia vi coccolerà come mai vi sarà capitato prima. Il marito (abilissimo cuoco) in cucina e i figli Stefano e Sofia vi faranno davvero sentire a casa.

L'ambiente è appunto accogliente, semplice e pulito, con delle maschere dell'opera di Pechino che adornano una parete.


Leggo il menù e ritrovo molte pietanze della Cina sud orientale (l'intera famiglia è di fatto originaria della zona di Shanghai): per questo motivo qua troverete una moltitudine di ravioli e dim sum, spaghetti di soia, pietanze a base di maiale, manzo e pesce.

Io desidero mangiare ciò che comunemente mangiano loro e lascio campo libero alla signora Silvia che subito mi accompagna al bancone per mostrarmi con fierezza la mitica macchina per preparare i cheung fun, i cannelloni di riso ripieni. Mi racconta che hanno acquistato il macchinario ad Hong Kong perché in Italia è impossibile trovarlo e mi fa vedere passo passo i procedimenti per realizzare questo delizioso piatto che, tra l'altro, è uno dei migliori mai mangiati a Milano. I cheung fun vengono preparati con un misto di farina senza glutine, di riso e patata, cotti al vapore e ripieni di maiale magro arrosto o di gamberi.

Vedere coi propri occhi la realizzazione di un piatto tradizionale così bello e complicato è una premessa davvero entusiasmante!

Come benvenuto vengono servite delle arachidi bollite, morbide e saporite. Poi arrivano i ravioli accompagnati giustamente con salsa di soia all'aceto a parte: xialongbao ripieni di brodo e ravioli con carne di anatra. Superlativi entrambi - da notare che tutti i piatti, come anche i ravioli, vengono realizzati al momento in maniera totalmente artigianale.

Si passa in seguito al baozi di maiale e quello di pollo (quest'ultimo dall'aspetto più giallo perché realizzato con l'aggiunta di succo di carota nell'impasto), la crocchetta di gambero cotta al vapore e poi fritta con pasta fillo e il gamberone fritto sempre in pasta fillo accompagnato da una senape al miele favolosa, le tagliatelle di riso con verdure e frutti di mare (deliziosi) per poi arrivare a quello che viene annunciato come il piatto che loro mangiano abitualmente e che piace a tutti: una zuppa di branzino piccante tipica del Sichuan con funghi enoki e cetrioli accompagnata da tagliolini fatti a mano a parte. Da leccarsi i baffi!

A conclusione di questa fantastica cena viene servita la pannacotta al latte di cocco con la dadolata di mango fresco e una grappa di riso fatta in casa coi gelsi che mi lascia senza parole.


Jia Wei è forse uno di quei locali che può passare ingiustamente inosservato ma che invece va frequentato assiduamente, sia che voi siate nuovi alla cucina cinese, sia che invece siate navigati.

Freschezza, amore e sapienza sono le parole chiave che stanno alla base della cucina di questa deliziosa famiglia. Ordinate anche un asporto o delivery, se preferite, le porzioni sono abbondanti, gustosissime ed il prezzo veramente onesto. Da oggi posso dire che Jia Wei è come la mia seconda casa.

Jia Wei | © Cookingwiththehamster
Jia Wei | © Cookingwiththehamster
Cheung Fun machine | © Cookingwiththehamster
Silvia making Cheung Fun | © Cookingwiththehamster
Duck dumplings | © Cookingwiththehamster
Pork and shrimps chiung fun | © Cookingwiththehamster
Pork and chicken baozi | © Cookingwiththehamster
Xiaolongbao | © Cookingwiththehamster
Rice tagliatelle with seafood and vegetables | © Cookingwiththehamster
Sichuan sea bass soup | © Cookingwiththehamster
Sichuan sea bass soup | © Cookingwiththehamster
Homemade noodles | © Cookingwiththehamster
Phyllo dough shrimp | © Cookingwiththehamster
Coconut milk dessert with mango | © Cookingwiththehamster

The Chinese restaurants in Milan are now really many, some to differentiate themselves offer decidedly niche and very curious menus, others instead decide with courage to propose a classic and known taste (to us Italians). But how can the latter differentiate themselves in this apparently all-equal offer? Using simplicity and love for genuine things. This is in fact in the case of the Chinese bistro, opened for about two years, located in De Angeli which bears the name of Jia Wei (literally "home flavor").


Entering Jia Wei means sitting in the new house of the kindest and most loving mother you ever dreamed of having. Here Mrs. Silvia will pamper you as never before. Her husband (very skilled cook) in the kitchen and her sons Stefano and Sofia will make you really feel at home.

The environment is precisely cozy, simple and clean, with Beijing opera masks adorning a wall.


I read the menu and find many dishes from south-eastern China (the whole family is in fact originally from the Shanghai area): for this reason, here you will find a multitude of ravioli and dim sum, soy spaghetti, pork-based dishes, beef and fish.

I want to eat what they commonly eat and I leave free space to Mrs. Silvia who immediately accompanies me to the counter to proudly show me the mythical machine to prepare the cheung fun, the stuffed rice cannelloni. She tells me that they bought the machine in Hong Kong because in Italy it is impossible to find it and it shows me step by step the procedures to make this delicious dish which, by the way, is one of the best ever eaten in Milan. Cheung fun are prepared with a mixture of gluten-free flour, rice and potato, steamed and stuffed with roasted lean pork or prawns.

Seeing with your own eyes the realization of such a beautiful and complicated traditional dish is a really exciting premise!

Soft and tasty boiled peanuts are served as a welcome. Then the dumplings arrive rightly accompanied with vinegar soy sauce aside: xialongbao stuffed with broth and dumplings with duck meat. Both superlatives - note that all dishes, as well as dumplings, are made at the moment in a totally artisanal way.

We then move on to the pork and chicken baozi (the latter looking more yellow because it is made with the addition of carrot juice in the dough), the shrimp croquette cooked in steam and then fried with phyllo dough and the fried prawn always in phyllo dough accompanied by a fabulous honey mustard, the rice noodles with vegetables and seafood (delicious) and then get to what is announced as the dish that they eat habitually and that everyone likes: a spicy sea bass soup typical of Sichuan with enoki mushrooms and cucumbers accompanied by hand-made tagliolini separately. Mouth-watering!

At the end of this fantastic dinner, coconut milk pannacotta is served with fresh mango cubes and a homemade grappa of rice with mulberries that leaves me speechless.


Jia Wei is perhaps one of those places that can unfairly go unnoticed but that should be frequented assiduously, whether you are new to Chinese cuisine, or that you are navigated instead.

Freshness, love and wisdom are the keywords that underlie the cooking of this delicious family. Also order a takeaway or delivery, if you prefer, the portions are abundant, tasty and the price really fair. From today I can say that Jia Wei is like my second home.


🌎 https://jia-wei-chinese-restaurant-chinese-restaurant.business.site/

📍 Via Parmigianino 11, Milan

📞 +39 02 8456 8674

💰 $$


©2019 of cookingwithehamster - All Rights Reserved