• cookingwiththehamster

Ichikawa

Ichikawa è il ristorante giapponese autentico situato in zona Porta Romana che vanta il cognome del maestro Haruo Ichikawa. Egli, a Milano, più che un sushi-chef è una istituzione della gastronomia nipponica: suo è infatti il merito della stella Michelin conferita nel 2014 ad Iyo, unico ristorante etnico in Italia ad aver ricevuto tale riconoscimento.

Dopo avere lasciato il celeberrimo locale di Claudio Liu, Ichi (come lo chiamano gli affezionati) si è occupato di consulenza (B Sushi a Milano e Il Magnolia del Four Seasons di Firenze), firmando inoltre la carta di Ichi Station (famoso per il sushi colorato).

Il 2019 è stato l'anno della svolta: Ichi san ha voluto aprire un ristorante tutto suo, dove esprimere il proprio talento e creatività con passione e senza limiti. Lo accompagnano i tre soci Giorgio Capelli, Stafano Legnani e Paolo Peri (proprietario di una delle pizzerie più apprezzate di Barcellona, La Sedici). Gli ultimi due, tra l'altro, si occupano della sala con enorme gentilezza. Qui il cliente è davvero messo al centro dell'attenzione, verrete coccolati e guidati nel vostro percorso gustativo con una dedizione ineguagliabile.


Dopo avere aperto i battenti con la sola formula omakasè, e complici le disposizioni anti Covid-19, oggi è possibile gustare i piatti alla carta. L'attenzione posta a ciascuna portata è a dir poco maniacale: Ichi san ha confezionato un menù preciso nelle proposte e nell'autenticità. Al banco sushi lavora insieme alla talentuosa Satoko Kakutani, concentrata ed esperta sushiwoman. Quindi non siate sgomenti al momento dell'ordinazione perché è più che normale avere il desiderio di provare praticamente tutto.


La conferma della quintessenza della superiorità di questa cucina arriva con l'harumaki (involtino primavera giapponese, gustoso e fragrante) ma soprattutto con il sunomono, un vero trionfo di delicatezza e tecnica: saba con shiso e zenzero, cetriolo marinato in aceto con variazione di gambero (scottato e gambero rosso crudo), fondo di alghe mozuku, polpo bollito con sakè e mirin, fasolaro, gambero, salmone avvolto nel daikon marinato e ikura.

Si procede poi con uno dei piatti che più mi ha stupita, la tempura di gamberi e verdure accompagnata da sale al wasabi, realizzata con una farina priva di glutine che le conferisce una consistenza unica. Nemmeno in Giappone ho mai mangiato una tempura così croccante e compatta, assolutamente deliziosa.

Arrivano poi i piatti di sushi misto (riso cotto e servito ad una temperatura corretta), lo shake don e il kaisen don che è un trionfo di freschezza, a parte la salsa di soia lavorata artiginalamente con alga kombu e katsuobushi che le conferiscono un aroma delicatamente affumicato.

Il tutto viene accompagnato da dell'ottimo saké Konishi Hiyashibori Gold consigliato dallo staff, fresco ed aromatico, perfetto per questa cena incredibile.

Se invece siete amanti del vino, troverete interessante la relativa carta selezionata da Sandra Ciciriello, sommelier di Viva.

Come completamento, in questa cornice minimalista ma accogliente, non mancano whisky giapponesi, umeshu e yuzo.


Se invece desiderate optare per l'omakasè, vi consiglio di prenotare al bancone perché osservare il maestro all'opera è senza dubbio parte integrante di questa fantastica esperienza.

La degustazione si compone di sei piatti e, a finire, un dolce. Tutte le portate sono delicatissime e complesse, una vera esperienza di gusto ed eleganza fuori dall'ordinario.

I piatti possono variare a seconda della disponibilità: Ichikawa infatti propone solamente ciò che fresco e disponibile in giornata.


Cenare da Ichikawa è un'esperienza da concedersi assolutamente, per un'occasione speciale o semplicemente per una coccola con la persona che si ama. Qui tutto è al posto giusto e non c'è davvero niente che potrà deludervi, senza contare che la stessa qualità potrete riscontarla ordinando i piatti in carta via Deliveroo.

Il conto è ovviamente rapportato alla qualità di quanto proposto e per questo totalmente giustificato.

Posso affermare che Ichikawa sia uno dei ristoranti giapponesi migliori provati in assoluto, davvero complimenti!

Ichikawa | © Cookingwiththehamster
Ichikawa | © Cookingwiththehamster
Sake Konishi | © Cookingwiththehamster
Sake Kenbishi | © Cookingwiththehamster
Harumaki | © Cookingwiththehamster
Sunomono | © Cookingwiththehamster
Sushi | © Cookingwiththehamster
Kaisen don | © Cookingwiththehamster
Shake don | © Cookingwiththehamster
Tempura | © Cookingwiththehamster

Alcune immagini del menù omakasè / Some pictures of omakasè menu

Ichikawa - omakasè menu | © Cookingwiththehamster
Ichikawa - omakasè menu | © Cookingwiththehamster
Ichikawa - omakasè menu | © Cookingwiththehamster
Ichikawa - omakasè menu | © Cookingwiththehamster

Ichikawa is the authentic Japanese restaurant located in the Porta Romana area which boasts the surname of the master Haruo Ichikawa. In Milan, more than a sushi chef, he is an institution of Japanese gastronomy: in fact, thanks to him Iyo restaurant was awared with a Michelin star in 2014, the only ethnic restaurant in Italy to have received this recognition.

After leaving Claudio Liu's famous restaurant, Ichi (as the affectionates call him) took care of consulting (B Sushi in Milan and Il Magnolia of the Four Seasons in Florence), also signing the Ichi Station menu (famous for multi-colored sushi).

2019 was the turning point: Ichi san wanted to open his own restaurant, where to express your talent and creativity with passion and without limits. The three partners Giorgio Capelli, Stafano Legnani and Paolo Peri (owner of one of the most popular pizzerias in Barcelona, ​​La Sedici) accompany him. The last two, by the way, deal with the room with enormous kindness. Here the customer is really put at the center of attention, you will be pampered and guided in your gustatory journey with unparalleled dedication.


After opening its doors with the only omakasè formula, and thanks to the anti Covid-19 provisions, today it is possible to taste the à la carte dishes. The attention paid to each course is nothing short of obsessive: Ichi san has prepared a precise menu in its proposals and authenticity. At the sushi counter she works together with the talented Satoko Kakutani, a concentrated and expert sushiwoman. So do not be dismayed when ordering because it is more than normal to have the desire to try practically everything.


The confirmation of the quintessence of the superiority of this cuisine comes with harumaki (Japanese spring roll, tasty and fragrant) but above all with sunomono, a true triumph of delicacy and technique: saba with shiso and ginger, pickled cucumber in vinegar with variation of shrimp (seared and raw red shrimp), mozuku seaweed base, boiled octopus with sake and mirin, fasolaro, shrimp, salmon wrapped in marinated daikon and ikura.

We then proceed with one of the dishes that most surprised me, the shrimp and vegetable tempura accompanied by wasabi salt and made with a gluten-free flour that gives it a unique consistency. I have never eaten such a crisp and compact tempura in Japan, absolutely delicious.

Then come the dishes of mixed sushi (rice cooked and served at a correct temperature), shake don and kaisen don which is a triumph of freshness accompanied with soy sauce aside handcrafted with kombu seaweed and katsuobushi which give it a delicately smoked aroma.

All this is accompanied by the excellent Konishi Hiyashibori Gold sake recommended by the staff, fresh and aromatic, perfect for this incredible dinner.

If you are a wine lover, you will find the relative list selected by Sandra Ciciriello, sommelier of Viva, interesting.

To complete it all, in this minimalist but welcoming setting, there is no shortage of Japanese whiskeys, umeshu and yuzo.


If instead you want to opt for omakasè, I recommend you book at the counter because watching the master at work is undoubtedly an integral part of this fantastic experience.

The tasting consists of six dishes and, at the end, a dessert. All courses are very delicate and complex, a true experience of taste and elegance out of the ordinary.

The dishes may vary depending on availability: Ichikawa in fact only offers what is fresh and available on the same day.


Dining at Ichikawa is an experience to be absolutely granted, for a special occasion or simply for a pampering with the person you love. Here everything is in the right place and there is really nothing that will disappoint you, not to mention that the same quality can be found by ordering the dishes on the menu via Deliveroo.

The bill is obviously related to the quality of what is proposed and therefore totally justified.

I can say that Ichikawa is one of the best Japanese restaurants I've ever tried, really well done!


🌎 https://www.ichikawa.it/

📍 Via Lazzaro Papi 18, Milan

📞 +39 02 4775 0431

💰 $$$$





©2019 of cookingwithehamster - All Rights Reserved