top of page
  • Immagine del redattorecookingwiththehamster

Kon-ya ga Yamada

In Porta Romana ha appena aperto un ristorante che propone cucina giapponese di casa, una formula che sicuramente mancava nella zona in cui la fa da padrone il sushi.

Dopo una piacevole chiacchierata con la gentilissima responsabile di sala, ho scoperto che la proprietà è del signor Yamada, proprietario e sushi chef di Neta, e che la cucina è capitanata dallo chef Itakura Takao, ex Tenoha Ramen - che non manca di farsi vedere durante il pasto, portando i piatti ai vari tavoli sorridente e disponibile.


Il locale si trova in uno spazio che precedentemente ospitava una trattoria di cucina toscana: gli interni non sono stati modificati, dunque non sembra affatto di trovarsi in un locale giapponese; ma spero che verranno apportate delle modifiche in futuro. Oltretutto l'apertura è stata fatta in silent opening e questo spiega la quasi esclusiva presenta di clienti italiani della zona.

Il menù comprende piatti casalinghi classici come udon in brodo con tempura, donburi, piccole proposte da condividere come le korokke di zucca e ovviamente, dato il curriculum dello chef, un paio di ramen nella proposta del giorno. Da bere oltre a soft drink e birre c'è anche una selezione di saké.

Prima di iniziare viene servito un assaggio di potato salad, molto buona e cremosa. Come antipasto da condividere ho optato per i gyoza di carne: non essendoci quelli di maiale ho ordinato quelli di pollo, ovviamente meno saporiti di quelli classici ma comunque gradevoli e sicuramente più leggeri.

Come piatto principale ho gustato un tendon (la cui tempura era croccante e leggera e la salsa di guarnizione saporita e densa) e il butadon (anch'esso saporito e guarnito con nitamago, l'uovo marinato usato per condire il ramen). Entrambe le ciotole erano davvero abbondanti, io onestamente ho fatto un po' fatica a terminare la mia porzione.

I dolci non sono fatti in casa ma vengono acquistati da un'azienda di fiducia che li realizza artigianalmente: il mochi agli azuki che ho ordinato era infatti buono e diverso rispetto a quelli che si trovano normalmente in acquisto.


Mangiare da Kon-ya ga Yamada è stata un'esperienza complessivamente positiva. La proposta è semplice e sincera, perfetta per una pausa pranzo sostanziosa ad un prezzo corretto.


💰 $$$



Kon-ya ga Yamada milano Cookingwiththehamster
Kon-ya ga Yamada | © Cookingwiththehamster

Kon-ya ga Yamada milano Cookingwiththehamster
Kon-ya ga Yamada | © Cookingwiththehamster

Kon-ya ga Yamada milano Cookingwiththehamster
Potato salad | © Cookingwiththehamster

Kon-ya ga Yamada milano Cookingwiththehamster
Gyoza di pollo | © Cookingwiththehamster

Kon-ya ga Yamada milano Cookingwiththehamster
Tendon | © Cookingwiththehamster

Kon-ya ga Yamada milano Cookingwiththehamster
Butadon | © Cookingwiththehamster

Kon-ya ga Yamada milano Cookingwiththehamster
Mochi | © Cookingwiththehamster


bottom of page