• cookingwiththehamster

I miei YouTuber preferiti di viaggio

Ho iniziato a guardare i video su YouTube non appena è diventato disponibile nella versione italiana, dal 2007 - incredibile quanto tempo è passato!

All'epoca non c'era Instagram, semmai Facebook, dove le pochissime fotografie pubblicate erano realizzate con piccole macchine fotografiche compatte e non erano modificate con Photoshop. I cellulari realizzavano fotografie che oggi considereremmo agghiaccianti e i brevi video che si potevano realizzare erano sgranati, con una qualità audio pessima. Eppure già allora alcuni curiosi appassionati di Asia (in modo particolare di Giappone e Corea del Sud) avevano cominciato a mostrarsi e raccontare di questi luoghi lontanissimi, ancora non raggiunti dal turismo di massa e per questo, in un certo senso, immacolati - se sapete cosa intendo.


Diciamo la verità: nessuno sapeva bene cosa stava facendo. Eppure la spontaneità era ciò che mi teneva incollata allo schermo del pc, che mi faceva tornare su quei canali per vedere se ci fosse qualche video nuovo (non esisteva la "campanella" di avviso, né tantomeno le notifiche).

I precursori di questo nuovo modo di comunicare scoprivano passo passo la vita locale e la raccontavano a loro modo a chi la osservava dall'altra parte del mondo. Avevano uno stile molto didascalico, calmo, raccontavano in maniera più o meno precisa ciò che scoprivano, senza saccenza.

Erano video lenti e brevi, il tutto veniva spiegato con stupore e curiosità. Insomma, una realtà estremamente diversa rispetto a quella a cui siamo abituati oggi, dove i video sono studiati nei minimi dettagli.


Questi YouTuber negli anni hanno fatto carriera, alcuni sono diventati accompagnatori turistici, altri video maker. Ma non hanno mai smesso di raccontarci i luoghi in cui vivono e quelli che visitano. Oggi si chiamano Travel Blogger, un tempo erano solamente "quelli strani che si filmavano mentre mangiavano".

Mossa dalla malinconia e dal desiderio di raccontarvi chi mi piaceva e mi piace seguire ancora oggi, ho deciso di realizzare una lista dei miei YouTuber preferiti di viaggio.


Marco Togni

Se non avete mai sentito parlare di Marco Togni è solo perché il Giappone non vi interessa più di tanto, niente scuse. Oggi è un personaggio discusso e controverso, ma ha il merito di essere stato il primo italiano in assoluto ad avere raccontato e mostrato il Giappone su YouTube.

Originario di Rovereto (Trento), fotografo, video maker e in seguito accompagnatore turistico, è arrivato a Tokyo nel 2004 e dal 2006 pubblica video dal Giappone su YouTube.

Il primissimo video di Marco Togni, registrato per gli amici nel 2006
Uno dei primi video di Marco Togni che mangia cibo in Giappone, qui un donburi a Osaka

Marco Togni è stato il primo YouTuber che ho cominciato a seguire non appena ha aperto il suo canale. Ricordo esattamente ogni singolo video, così come l'emozione di seguirlo durante le sue lunghe passeggiate, la curiosità di vederlo mangiare gli stessi piatti che vedevo nei manga e negli anime, ascoltare le sue digressioni... e sorridere degli imprevisti durante la diretta!

I suoni del treno a Tokyo
Shibuya e il cane Hachiko
Love hotel a Shibuya
Akihabara: passeggiata pomeridiana
Harukiya ramen
Marco Togni cade durante il video

Con gli anni il suo stile è molto cambiato, ma resta pur sempre il primo grande narratore online amatoriale del Sol Levante: per questo è stato nominato dai suoi fan "La leggenda di Tokyo".


Eat your kimchi

Tra i primissimi canali che ho iniziato a seguire dagli inizi di YouTube spicca Eat your kimchi, ideato e curato dagli espatriati canadesi Simon Stawski e Martina Sazunic.

La loro è una storia interessante e coinvolgente: dopo essersi conosciuti all'università di Toronto ed essersi poi sposati, nel 2008 si sono trasferiti Bucheon per insegnare inglese. Proprio in quel periodo vi furono delle grosse minacce della Corea del Nord nei confronti della Corea del Sud e i due, per tranquillizzare la propria famiglia, hanno caricato il loro primo video in cui mangiavano sundubu-jjigae all'aeroporto di Icheon. Proprio come per Marco Togni, anche i loro primi video erano realizzati solamente per familiari amici e, solamente successivamente, hanno iniziato a realizzare contenuti per un pubblico molto più ampio.

Con il tempo il successo del canale è aumentato, nel 2011 entrambi hanno lasciato il lavoro di insegnanti per dedicarsi totalmente ai progetti personali e nel 2013 si sono trasferiti a Seoul. Nel 2016 si sono trasferiti a Tokyo, rinominando la loro serie video in Eat your sushi, ed il brand Simon and Martina. Nel 2020 hanno annunciato di essere tornati a vivere in Canada, nel 2021 di avere divorziato, ma di volere continuare a pubblicare video.

Tour supermercato coreano
Carta igienica nei bagni coreani
Street food coreano

Tommaso Rossi

Tommaso Rossi, altrimenti conosciuto come Tommaso in Giappone, è diventato popolare sul web a partire dal 2008, quando ha aperto il suo sito internet che, negli anni, è diventato un vero e proprio punto di riferimento per gli italiani appassionati di Giappone e per chi vuole scoprire questo Paese - Tommaso è infatti un accompagnatore turistico.

Oggi vive a Tokyo e da anni intrattiene i suoi fan con video in cui descrive il Sol Levante in maniera molto precisa e attenta (senza trascurare gli aspetti negativi - e per questo lo stimo particolarmente) ma anche con umorismo, a fianco di sua moglie Yuri e la figlia Miwa.

La sua narrazione spazia dunque anche nella vita quotidiana della famiglia, mostrando la propria casa, le cene preparate nella piccola cucina o le ricorrenze con la famiglia di Yuri. Insomma, uno spaccato di vita normale, senza dimenticare la sua grande passione per il mondo otaku.

Il primo video di Tommaso Rossi: la casa a Tokyo
Supermercato in Giappone
Gyoza - ravioli giapponesi. Come prepararli a casa vostra
Ryokan in Giappone
Akihabara

Wild At Heart

Mery Sinatra è una nomade digitale che ha vissuto in Giappone a lungo, raccontando la sua permanenza e i suoi viaggi con uno stile che ricorda molto quello di Sofia Coppola - motivo per cui la adoro particolarmente!

E' una persona molto determinata, viaggia molto spesso completamente sola, scoprendo così un sacco di cose interessanti. Se vi piacerebbe partire con lei, sappiate che organizza molti viaggi.


Io e Mery ci siamo conosciute tantissimi anni fa, quando ancora studiavamo e nessuna di noi immaginava che la vita ci avrebbe portate a fino a qui, a parlarvi di noi e delle nostre passioni. Per questo motivo posso garantire sulla sua professionalità e serietà, dal momento che ho assistito a tutto il suo fantastico percorso nel tempo.

Tour dell'appartamento a Tokyo
Ryokan nella neve, senza elettricità
Hanami e Park Hyatt
Autunno a Tokyo

Nicolò Balini

Nicolò Balini negli ultimi anni è diventato il travel blogger su YouTube più seguito in Italia. Ha girato letteralmente tutto il mondo, testimoniando le sue imprese in video apprezzati da migliaia di fan su entrambi i suoi canali.

Originario del bergamasco, famoso per il suo stile "zaino in spalla", nel tempo si è innamorato del Giappone - anche grazie alla partecipazione e la realizzazione di tour organizzati.

Io l'ho "conosciuto" grazie ai suoi video registrati nei supermercati in giro per il mondo, decisamente interessanti e divertenti!

Supermercato giapponese

Negli ultimi anni ha aperto un tour operator, quindi è possibile viaggiare in sua compagnia - ma fate in fretta a prenotarvi, perché i suoi tour sono presto sold out.

Prima volta in Giappone
Street food in Giappone
Passeggiata notturna a Myeong-dong, Seoul

Stefano Tiozzo

Stefano Tiozzo è un fotografo documentarista (specializzato in viaggi alla scoperta della natura) originario di Torino. Oggi vive in Russia con la moglie e porta avanti i suoi progetti online, collaborando con testate giornalistiche, programmi televisivi e radiofonici, imprese del settore turistico e aziende multinazionali.


Ciò che apprezzo dei suoi video è sicuramente il tocco molto professionale e poco didascalico. Le sue produzioni sembrano infatti spesso dei documentari - come ad esempio il lungo e faticoso viaggio in Transiberiana, da Torino a Mosca e da Mosca a Pechino in treno, semplicemente imperdibile!

Viaggio in Giappone
Giappone in autunno